Cannabis e yoga: il connubio per una consapevolezza più profonda

In Notizie su Cannabis Legale e CBD 0 commenti

Come sostenuto dallo studio della dottoressa Sarah Daniels, pubblicato come tesi in psicologia all’Università della British Columbia, praticare yoga dopo aver consumato cannabis può generare uno stato di consapevolezza più profondo. 

Cannabis e yoga

Praticare yoga dopo aver consumato cannabis: lo studio

"Negli studi su altri farmaci psicoattivi utilizzati a scopo terapeutico vi è una notevole attenzione a fattori extra-farmacologici durante l’esperienza, poiché è noto che tali fattori contestuali possono avere un impatto significativo sui risultati clinici”, ha sottolineato la dottoressa, facendo notare quanto l'ambiente che ci circonda sia importante.

Sono stati 47 i partecipanti che seguendo il Naturalistic Cannabis Administration Protocol (NCAP) si sono auto-somministrati la cannabis in due sessioni. Una a distanza di una settimana dall'altra. 

Nella prima sessione i partecipanti, dopo aver assunto la cannabis, hanno praticato yoga per 45 minuti. In quella di controllo invece, sempre per 45 minuti, hanno svolto delle normali attività che solitamente avrebbero compiuto dopo aver consumato cannabis, come: leggere, ascoltare musica, guardare un film ecc.

“La valutazione dei risultati di benessere all’interno dei soggetti ha indicato miglioramenti significativi nella misticità dell’esperienza e nella consapevolezza dopo la sessione di yoga e nessuna differenza nell’effetto”, ha dichiarato la dottoressa. 

Abbinare cannabis e yoga per aumentare la consapevolezza 

Sono stati due i principali benefici riscontrati dalla dottoressa Daniels nel combinare lo yoga alla cannabis. 

In particolare, “I risultati del presente studio hanno indicato che la partecipazione a una pratica di movimento consapevole dopo aver consumato cannabis ha amplificato tutte le dimensioni della misticità dell’esperienza con effetti di grandi dimensioni”.

Inoltre, “I risultati del presente studio hanno indicato che i partecipanti hanno sperimentato uno stato di consapevolezza più elevato durante la condizione di yoga rispetto alla condizione di controllo con effetti di grandi dimensioni”.

Per tali motivi, “ciò suggerisce che se i consumatori di cannabis utilizzano la cannabis allo scopo di aumentare la consapevolezza, si potrebbero ottenere risultati migliori associando la cannabis a una pratica di movimento consapevole, piuttosto che ad attività tipiche della vita quotidiana”.

Articoli Correlati