CBD per l'ansia: sicuro, efficace e privo di effetti collaterali

In Notizie su Cannabis Legale e CBD 0 commenti

Pubblicato sulla rivista Nature a fine 2022, un nuovo studio clinico ha confermato le potenzialità del CBD per l'ansia. Secondo i ricercatori, il CBD full spectrum (a spettro completo) sarebbe sicuro, efficace e, a differenza dei farmaci tradizionali, privo di particolari effetti collaterali.

CBD per ansia: sicuro, efficace, privo di effetti collaterali

CBD e ansia: il disturbo mentale più comune in Europa

Tachicardia, tremori, disturbi del sonno, nausea, vertigini. Spesso sottovalutata, l'ansia è il disturbo mentale più comune in Europa. Secondo infatti una ricerca condotta nel 2018 colpirebbe circa 25 milione di persone: il 5,4% della popolazione. 

Ansia che può essere legata a un periodo particolarmente intenso o stressante, ma che può anche mutare in un disturbo cronico che compromette la nostra qualità della vita. 

Sebbene esistano già dei farmaci per attutire l'ansia, come le benzodiazepine, che agiscono come depressori del sistema nervoso centrale inducendo una sensazione di calma, stordimento e sonno, questi rimedi purtroppo provocano importanti effetti collaterali e dipendenza

A differenza invece del CBD, un cannabinoide che non vanta effetti psicoattivi, non genere alcuna dipendenza ed è privo di particolari effetti collaterali

CBD per l'ansia: migliora significativamente le condizioni dei pazienti

Guidato dai ricercatori del Cognitive and Clinical Neuroimaging Core del McLean Hospital Imaging Center di Belmont (Massachusetts), l'obiettivo dello studio è stato confermare le proprietà ansiolitiche del CBD, valutare il suo impatto sulle abilità cognitive e indicare nuove strategie per i disturbi legati all'ansia. 

Il trattamento ha previsto quattro settimane di CBD full spectrum (9,97 mg/mL CBD, 0,23 mg/mL THC) somministrato per via sublinguale: 1 ml per 3 volte al giorno a 14 pazienti, ai quali era stata diagnosticata ansia moderata o grave. 

Alla fine dello studio, il 100% delle persone coinvolte hanno risposto positivamente al trattamento. Le condizioni dei pazienti infatti, come confermato dai ricercatori, sono migliorate significativamente. 

Condizioni migliorate sia per quanto riguarda lo stato d'ansia, i cui livelli nella quarta settimana sono scesi oltre del 15%, sia per i disturbi correlati come i cambiamenti d'umore, le abilità cognitive con tempi di risposta più rapidi, l'equilibrio del ciclo sonno veglia e la qualità della vita. 

| Per approfondire: "CBD e sonno, un rimedio naturale per l'insonnia"

CBD contro l'ansia: sicuro e ben tollerato

“I risultati iniziali di questa fase di questo studio clinico hanno dimostrato un miglioramento significativo delle valutazioni degli esiti primari dell'ansia, fornendo prove preliminari che un prodotto a spettro completo e ad alto contenuto di CBD può essere efficace per il trattamento dell'ansia e con pochi effetti collaterali”, hanno spiegato i ricercatori.

Gli studiosi hanno infatti evidenziato che è stato ben tollerato da tutti e che non sono stati segnalati particolari effetti collaterali durante il trattamento, ma solo livelli lievi di sonnolenza e affaticamento, secchezza delle fauci e, in alcuni casi, un aumento delle energie. 

*Foto di Elsa Olofsson su Unsplash

Articoli Correlati