CBD, vendita libera fino a settembre: rinviata la decisione del TAR

In Notizie su Cannabis Legale e CBD 0 commenti

Lo scorso 26 ottobre il TAR del Lazio, dopo aver confermato la sospensione del decreto che inseriva le preparazioni orali a base di CBD nella tabella dei medicinali stupefacenti, aveva fissato l'udienza di merito per il 16 gennaio 2024.

Giorno che puntualmente è arrivato, ma che, purtroppo, non ha portato ai risultati sperati. Il TAR del Lazio, infatti, nella seduta del 16 gennaio scorso ha disposto il rinvio dell'udienza al 16 settembre 2024

CBD vendita libera TAR Lazio rinvio udienza

TAR del Lazio, rinviato il verdetto sul CBD: resta libera la vendita

"Il verdetto del TAR potrebbe avere conseguenze significative sulla commercializzazione dei prodotti con CBD e, di conseguenza, su tutto il settore produttivo", aveva dichiarato l'Associazione ICI (Imprenditori Canapa Italia). 

Ma quali sono gli effetti istantanei della decisione di rimandare il giudizio? Presa molto probabilmente perché l'Avvocatura di Stato "ha avanzato una richiesta di rinvio in attesa del parere dell’Istituto Superiore di Sanità". 

Sebbene l'amaro in bocca per la posticipazione inaspettata, la buona notizia è che la vendita di CBD rimane libera e legale senza bisogno di alcuna prescrizione medica, almeno fino al prossimo 16 settembre.

Articoli Correlati